Cari lettori,

mi rivolgo a chi ha un’attività da promuovere sul web e usa facebook. Se l’avete scelto sappiate che non potete prescindere dal contesto in cui siete. Facebook come gli altri social network non nasce per vendere e se lo dimentichiamo rischiamo di incappare in errori che ci penalizzano. Quindi, vediamo insieme tre errori da evitare.

Cari lettori,

questo articolo lo dedico a chi vuole riscoprire il piacere di scrivere.

Chi si occupa di comunicazione, della propria o di quella degli altri, sa che la scrittura è una parte fondamentale del proprio lavoro. Per qualcuno scrivere è più facile che per altri, per me è un atto creativo. Ma come ci si allena a scrivere?

Cari lettori, 

questo è un articolo che dedico a tutte le persone che hanno fretta.

Quando incontro per la prima volta un potenziale cliente, una delle cose che metto in chiaro da subito è che se si vuole iniziare a parlare sui social, prima di tutto occorre avere un piano e che per ottenere risultati ci vuole tempo. Lo dico perché, non di rado, la richiesta del cliente è accompagnata dall’affermazione “si però io ho fretta”.

Cari lettori,

oggi voglio parlarvi di un argomento che mi sta molto a cuore: il tono di voce. Vi è mai capitato di riconoscere un gruppo musicale ascoltando solo le prime note di una canzone? O di leggere una frase e riconoscere da subito l’autore? Ecco, il tono di voce per me emerge quando riusciamo a “sentire” chi c’è dietro alle parole, alle note, a un’immagine.

Per un freelance o per chi gestisce un piccolo business fare rete è tutto. Ma non sempre è facile mettersi in gioco e raccontare chi siamo, soprattutto durante gli eventi dal vivo, quando non c’è lo schermo a separarci dagli altri. Ma tranquilli, se anche voi avete l’ansia da prestazione sociale sappiate che non siete i soli e che per esperienza uscire dalla propria zona di confort (quella dimensione in cui ci sentiamo a nostro agio e ci rassicura) si può e fa anche bene.

L’estate è nel suo pieno svolgimento, le calde giornate di luglio ci regalano immagini vacanziere anche sui social. Piedi nudi in spiaggia, mari azzurri, centri storici allestiti a festa, brindisi conviviali e divertimento. Da qualche mese si susseguono eventi di ogni tipo, complici le giornate più lunghe e la voglia di stare all’aria aperta, l’afflusso maggiore di turismo e, appunto, la spinta social, sta di fatto che il mio feed (la sezione notizie) di facebook esplode di cose da fare.

Nei mesi scorsi mi sono buttata in una nuova avventura social. Premetto che sono una persona che se crede in una causa, a fronte o meno di un compenso, ci si mette di impegno a dà una mano. Premetto anche che sono una persona a cui piace l’abitudine, che si sente a suo agio nel conosciuto, quindi nel momento in cui si presenta l’occasione di sperimentare qualcosa di nuovo, inizio a sentire un leggero formicolio allo stomaco e solitamente ci penso due volte prima di accettare. Ma nel caso di questo evento, è andata diversamente.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Please wait

SEGUIMI SU
facebooklogo instagramlogo telegramlinkedin

logo valentina pucci