Quattro consigli per promuovere un evento su facebook

L’estate è nel suo pieno svolgimento, le calde giornate di luglio ci regalano immagini vacanziere anche sui social. Piedi nudi in spiaggia, mari azzurri, centri storici allestiti a festa, brindisi conviviali e divertimento. Da qualche mese si susseguono eventi di ogni tipo, complici le giornate più lunghe e la voglia di stare all’aria aperta, l’afflusso maggiore di turismo e, appunto, la spinta social, sta di fatto che il mio feed (la sezione notizie) di facebook esplode di cose da fare.

Se anche tu hai un’attività che vuoi promuovere con un evento, benissimo! Sappi però che sarai in buona compagnia. La concorrenza è alta e soprattutto chi punta sulle attività stagionali e usa i social per comunicarle, si trova con un bel sovraffollamento di offerte. Per dare visibilità al tuo evento dovrai giocare d’anticipo e, soprattutto, d’astuzia.

Se hai pianificato per tempo la comunicazione del tuo evento, cioè se hai una strategia, sei già a buon punto e sarà più facile farsi notare e generare interesse. Se non hai ancora pensato a un piano, in questo articolo troverai qualche consiglio utile per evitare di cadere in una comunicazione piatta e poco coinvolgente, così da poter richiamare interesse e interazione. 

Che poi l’argomento “eventi” è così vasto che, se volessimo approfondire, bisognerebbe  aprire il vaso di Pandora, quindi per ora mi limiterò a parlare dalla mia esperienza personale come semplice utilizzatrice di social e ci metterò un pizzico di esperienza professionale come social media manager per eventi. 

Solitamente la prima domanda che mi fanno quando qualcuno vuole usare facebook per promuovere un evento è:

 “Quanto tempo prima inizio a promuoverlo?”

La risposta in realtà è una: inizia da subito. Studia il tuo pubblico, fai un piano editoriale, scegli i canali, raccogli il materiale, crea un calendario e inizia a parlarne. Non aspettare il mese prima, perché non sarai l’unico ad aver avuto l’idea, devi considerare che facebook è il social più utilizzato delle persone, quindi studia bene le tempistiche comprese quelle della concorrenza e valuta il periodo migliore per promuovere il tuo evento. Magari pensa anche a canali alternativi da abbinare, sempre tenendo a mente il tuo pubblico. Questo discorso vale anche per le sponsorizzazioni a pagamento, lo dico rivolgendomi soprattutto a chi usa come unico canale di comunicazione facebook, che essendo il social più utilizzato al mondo è anche molto utilizzato per promuovere eventi.

“Creo un evento o una pagina?”

Anche in questo caso, se hai fatto una buon piano di azione la risposta sarà già dentro la tua strategia. Quello che posso consigliarti è di evitare doppioni e se scegli di utilizzare sia la pagina che l'evento, pensali come due canali legati ma dai ad ognuno un obiettivo preciso. Per evitare di creare confusione ai fan, prova a rispondere alla domanda: cosa si aspettano di trovare le persone sulla mia pagina? E cosa sul mio evento? In entrambi i casi, qualunque sia la scelta di contenuti che farai, ricordati di completare le informazioni, animare costantemente la discussione ed essere chiaro nelle informazioni che dai.

“Quanti contenuti devo pubblicare?”

Mi capita spesso di mettere un “mi interessa” sugli eventi che vedo scorrere nel mio feed di facebook e di ricevere le notifiche ogni volta che qualcuno posta qualcosa in bacheca o su una discussione. E non nego che ogni tanto strabuzzo gli occhi guardando lo schermo del mio smartphone (si perché bisogna tenere conto anche delle abitudini di chi volete raggiungere e se navigo da telefono la lettura è già più ardua) perché mi trovo davanti lunghi papiri ricchi di testo. Ora, ricordiamoci sempre che stiamo comunicando sui social e che per loro natura le persone possono concentrarsi su poche informazioni alla volta. Inoltre considerando il poco tempo che ognuno ha a disposizione, dobbiamo considerare la velocità con la quale leggiamo i post. Tendiamo a scorrere velocemente i contenuti e a soffermarci su quelli che catturano la nostra attenzione. Questi post sono solitamente accompagnati da immagini o video e hanno poco testo. Quindi, quando hai la tentazione di dire tutto in un solo post, ricordati che l’effetto “muro di parole” scoraggia la lettura anche del pubblico più allenato.
Dare una informazione alla volta va più che bene. Se proprio ti piace scrivere tanto, trova almeno un equilibrio e varia i contenuti, magari fai un post riassuntivo prima dell’evento ma non esagerare con la lunghezza, piuttosto taglia. Spezzettare i post, inoltre, ti conviene perché così tu avrai più contenuti da pubblicare, le persone riceveranno più spesso i tuoi aggiornamenti e potranno concentrarsi su un messaggio alla volta. Così sarà più facile ricordarsi di te.

“ Come vivacizzo la conversazione?”

Un evento non serve solo a promuovere la tua attività, ma punta a coinvolgere le persone. Il tuo pubblico è sempre il protagonista! Quando pianifichi i tuoi contenuti cerca di fare un buon mix di contenuti promozionali, di contenuti utili e di contenuti coinvolgenti, così da variare la comunicazione e dare un ritmo al tuo calendario. L’importante è ricordarsi che i social non sono nati per vendere, ma per creare relazioni, quindi non aver paura di osare e di divertirti! Coinvolgi le persone nella conversazione con domande, giochi, quiz o ispirale con frasi, immagini e video. Portali con te nel dietro le quinte, mostra le persone. Qui la scelta di cosa pubblicare dipende un po’ dalla tua sensibilità e da quanto conosci il tuo pubblico, ma ti invito a sperimentare e soprattutto a prenderci gusto.

Ps. Sto raccogliendo idee per i prossimi post, hai degli argomenti che ti piacerebbe approfondire? Scrivimi un messaggio su facebook @ValentinaPucci.PGDM o mandami una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e ne parliamo insieme.

Grazie per essere passato di qua, alla prossima settimana!

Mi chiamo Valentina Pucci e sono una libera professionista fanese. Mi occupo di social media marketing e curo progetti di comunicazione per piccoli imprenditori e liberi professionisti.

Sei già iscritto alla newsletter dei Piccoli gesti di marketing? La mando una volta al mese con contenuti speciali, ci si iscrive qui.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Please wait

SEGUIMI SU
facebooklogo instagramlogo telegramlinkedin

logo valentina pucci